Tempo di saldi

saldi 2-638x425

Ci siamo, finalmente è tempo di saldi.
Da scaltri consumatori quali siete, ritagliatevi un momento questo pomeriggio per andare a fare un giro di ricognizione: in questo modo avrete l’occasione di verificare i prezzi di partenza e domani potrete buttarvi nella mischia andando già a colpo sicuro (vantaggio non trascurabile).

Visto che questa non mi pare la sede adatta, non mi dilungherò dispensando consigli su come superare il turista asiatico in coda da ore davanti alla vetrina di una griffe in via Montenapoleone, ma andrò dritta al sodo affrontando lo scottante tema dello shopping nelle catene low cost.
Impossibile da escludere come opzione, soprattutto di questi tempi, questa pratica va gestita con cautela. Ecco qualche suggerimento per destreggiarsi:

Evitate gli orari di punta, a meno che non abbiate deciso di fare penitenza per espiare qualche peccato: il sabato pomeriggio orde di ragazzine invadono in negozi di corso Vittorio Emanuele. Vi sarà impossibile evitare code chilometriche alle casse e ai camerini di prova.

No al total look low cost: i capi vanno mescolati con altri pezzi che avete nell’armadio e servono per dare un tocco contemporaneo al vostro guardaroba.

• Bisogna avere una pazienza certosina. Alcune amiche evitano consapevolmente questi megastore per paura di attacchi di labirintite. Ci vuole tenacia e spirito di abnegazione per perlustrare ogni corridoio, scaffale, andito, ma alla fine troverete quello che fa per voi.

• Ricordate che qui tutto, dagli spazi alla disposizione delle merci, cospira per farvi comprare. Dovete resistere: la vera sfida è uscire avendo comprato almeno qualcosa di utile, ma soprattutto senza tonnellate di vestiti che non indosserete mai (quindi scordatevi quei pantaloni optical da “Willy il principe di Bel Air”). A far crescere un conto a botte di 5 euro ci si mette meno di quanto si pensi…se avete speso più di 100 euro in un pomeriggio, allora avete sbagliato negozio: dimenticate tutto e mettetevi in fila con il turista asiatico di cui sopra. Almeno vi darà più soddisfazione.

Il consiglio in più:
I punti vendita approfittano di questo periodo per vuotare i magazzini. Si consiglia di tornare 4/5 giorni dopo l’inizio dei saldi per verificare il turnover della merce e spuntare prezzi ancora più bassi. Se necessario, ripetere la cura.

E voi? Avete qualche trucco per sopravvivere all’ubriacatura da shopping (possibilmente senza mettere a repentaglio le magre finanze)?

Annunci

One thought on “Tempo di saldi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...